Calma da impazzire

Io non ho scuse d’autunno, penso di averlo capito questa mattina, che mi sono ritrovata a disegnare quattro tavole ad acquerello da consegnare entro quattro ore, l’operaio che suonava alla porta per riparare la porta stessa, una chiamata in attesa per ricevere indicazioni per un nuovo progetto grafico. Tutto ciò senza colazione o pranzo, con la borsa di allenamento ancora da fare. E ora sono in metro, con i calzini spaiati, la maglietta a rovescio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...