CONTINENTE

Al telefono (2)

Quando ho sentito piangere mi è venuto da dire Non mettere giù che arrivo, poi prendere le chiavi, chiudere la porta, scendere e raggiungere la metro, arrivare alla stazione dei treni e salire sul primo che parte dal binario 25, poi riprendere il telefono e dire Ora riattacca pure che ci sono. Invece non ho fatto niente, perché che vuoi fare, nulla si poteva fare, solo ciao ti abbraccio, ciao ciao, a stanotte, ti chiamo, ciao.

1 pensiero su “Al telefono (2)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...