ISOLE

Monopolio

Sono due giorni che mi accorgo di fare solo cose che sono appena accadute a qualcun altro. E pure delle frasi mi escono, che in risposta ricevo solo Ah, lo dico sempre anch’io. Tutto il giorno così, per due giorni.
Quando capita e mi sembra di iniziare ad infastidirmi Bene, mi dico, bravi tutti. Tanto poi mi passa. E invece non passa.
Stamattina per esempio avevo un nome in testa e questo nome era un autore che avevo un po’ accantonato tra decine di altri autori. Allora l’ho cercato negli archivi della libreria, sul sito del fornitore e perfino quello della Feltrinelli, che Ibs chissà perché mi dava errore, ad aprirlo. Che bello, quasi quasi ne parlo qui, di sto autore dimenticato tra tanti altri autori, mi sono detta. Poi invece apro le newsletter settimanali di qualche sito di critica e ci hanno già pensato gli altri, a scriverne, che belli i suoi libri, ma si dai parliamone.

Una cosa che invece non c’entra, ma forse si, è che da oggi il frigo a casa è occupato da quelle merendine che sono le Kinder-fetta-al-latte. Ne ho mangiate un paio di seguito una sera dopo cena e qualcuno se ne deve essere accorto, forse le ho mangiate con gusto. A volte mi sembra che basta che io pensi una cosa e accade, ormai è così qui.
Insomma, non devo più fare niente, devo proprio smetterla di fare le cose come se fossero cose mie e basta, tanto è inutile, non è mica un Monopolio di Stato questo, non sono mica lo Stato io.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...