ISOLE

Mi piace

Continuano le ondate di turisti italiani, spesso tutti irritati come fossero stati spazzolati con il pettine a rastrello già di prima mattina. Non mi piacciono i turisti italiani con i bambini sporchi di gelato al seguito, mi piacciono però i loro papà e nonni e nonne, le mamme meno. Così come non disprezzo i cani al guinzaglio dispersi tra gli scaffali, mentre annusano le copertine dei pocket gialli scontati del 25%. Poi c’è un orario che preferisco più di tutti gli altri momenti della giornata, ed è questo, tra le undici e mezza e mezzanotte quando tutti si calmano in libreria. Qualcuno si siede pure a terra a sfogliare qualche libro di ricette. Io continuo a fare le mie cose tra riordinare e sfogliare qualche libro appena arrivato piuttosto che uno nascosto mai visto prima.
Tra l’altro dopodomani, che sarà il primo di settembre, per quindici giorni di seguito cercherò di essere presente, qui. Un po’ per sdrammatizzare l’autunno e un po’ per dare un taglio netto all’estate, che non si è ancora capito bene se sia arrivata o meno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...